domenica 12 marzo 2017

25 Marzo Serata KAYAK e AVVENTURA


KAYAK E AVVENTURA

Sabato 25 MARZO alle ORE 20.30

 

presso la sala polivalente comunale via Colombo sopra il Bennet

 INGRESSO GRATUITO (fino ad esaurimento posti)

 

LE IMMAGINI SPETTACOLARI DELLE  SPEDIZIONI NEL MONDO

PROTAGONISTI: Francesco Salvato, Matteo Della Bordella, Mauro Ferro e Tatiana Cappucci.


Torna a Lavena Ponte Tresa Matteo Della Bordella, varesino e alpinista dei famosi ”Ragni di Lecco”, da poco rientrato dalla Patagonia. Sabato 25 Marzo, alle 20.30, presso la sala polivalente comunale di via Colombo (sopra il Bennet) racconterà in breve della spedizione dell'estate scorsa, all'isola di Baffin (Canada), dove ha percorso 180 km sul mare ghiacciato, con gli sci e la slitta. Quindi dopo aver arrampicato per 40 giorni su pareti inviolate, è rientrato al paese di partenza via mare (che nel frattempo si era scongelato) utilizzando dei "pack crafts" (gommoni gonfiabili).
Verrà inoltre proiettato il film della spedizione in Groenlandia del 2014 "THE GREAT SHARK HUNT". Il racconto e le immagini di 32 giorni, vissuti in completa autonomia, in una delle zone più selvagge e disabitate della terra. L’impresa della scalata, il raggiungimento della parete, i 420 km percorsi in kayak e 50 km a piedi sul ghiaccio.

Altro protagonista della serata Francesco Salvato con "ALONE ON THE RIVER" girato in Nepal.
Cinque kayakisti di fama internazionale in un’incredibile avventura lunga un mese, in totale autonomia, affrontano difficoltà estreme. Dai vicoli di Katmandu, dopo nove giorni di cammino in quota, kayak in spalla, l’incredibile discesa: 550 chilometri sul fiume, 4400 metri di dislivello.


Il collegamento di tre fiumi, il Langu Kola, il Mugu Karnali e l’Humla Karnali, consente la discesa da quasi 5000 metri di altitudine fino ai 190 metri della pianura indiana, a Chisapani. In un paesaggio di neve, pietra e acqua.

Mauro Ferro e Tatiana Cappucci, grandi navigatori, presentano il loro ultimo viaggio.
Il periplo delle Isole Cicladi in kayak da mare e in campeggio libero.
 

 Diario di bordo di 144 giorni di navigazione e 45 traversate nel Mar Egeo alla scoperta di 32 isole in compagnia dell'imprevedibile vento Meltemi.

 Un particolare invito ai ragazzi che dalle ore 20.00 potranno conoscere personalmente i protagonisti di queste avventure.

La serata, con ingresso libero, ha il patrocinio del Comune di Lavena Ponte Tresa e sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto, ed è organizzata dall’ ass.“Sullacqua”.

 

Maggiori informazioni su www.sullacqua.it

Festa degli agrumi di Cannero in Kayak

Uscita improvvisata sul lago Maggione con partenza da Luino dalla sede dei nostri amici
canottieri per un' escursione a Cannero per l'annuale festa degli agrumi. http://www.agrumidicannero.altervista.org/
L'arrivo dal lago è davvero suggestivo con questa artistica immagine di agrumi che arrivano fino al lago.



domenica 5 marzo 2017

Carnevale di Venezia in kayak

Sabato 27 Febbraio dopo le 13.00 con gli amici del CCM siamo pronti al parcheggio del Tronchetto per partire per la nostra avventura in maschera.








Eravamo un po' preoccupati per i nuovi regolamenti della navigazione dei canali principali ma abbiamo appreso con felicità che dal pomeriggio del sabato e la domenica non ci sono restrizioni. E allora via verso Rialto....











 Mi sono travestito da ranocchio ma i bambini insistono" guarda una tartaruga" penso Ninja !!!
Sempre
precedenza alle gondole passiamo incrociandole alla loro sinistra per non intralciare le manovre.

Venezia ha sempre un'atmosfera magica ma col carnevale sembra a volte di fare un balzo nel passato.




 




Davanti a piazza San Marco tra gondole e Vaporetti cè un gran traffico decidiamo di spostarci verso la Giudecca.
Rientriamo contenti della giornata trascorsa. La domenica mattina optiamo  per canali piu^` stretti e meno frequentati e la zona dell' Arsenale.

 
 

martedì 7 febbraio 2017

19° Cimento Invernale sull’Alto Lario


Domenica 29 gennaio si è svolto il tradizionale appuntamento con partenza
dal porticciolo di Gera Lario sul Lago di Como. Appena sceso dalla macchina
non percepisco la solita temperatura siberiana ma uno strano ronzio
nell' aria ..... un drone ?! (eccolo nelle mani del suo pilota)

 
Ecco Felice che dopo il briefing impartisce le ultime informazioni riguardo la  sicurezza.


 eccoci finalmente in navigazione.









Risalite le acque del fiume Mera sino a Dascio si entra nel Lago di Mezzola e della riserva naturale di Pian di Spagna (link Pian di Spagna) qui Felice da grande animalista ci avverte 'Non disturbatemi i volatili'.

 
e sosta pranzo dopo una breve passeggiata alla chiesetta romanica di San Fedelino.
 



Anche se eravamo nei “giorni della merla” rispetto ad altri anni la temperatura era mite: 2 gradi alle 10 all'imbarco e ben 9 gradi alle 16.00 allo sbarco, forse anche perché è il primo anno che indosso una muta stagna e la differenza da quella in neoprene è notevole.
Abbiamo passato proprio una bella giornata. A tutti è mancato il nostro amico Luciano che si sta rimettendo in forze per i prossimi incontri primaverili.

ah... dimenticavo un' ultima foto scattata nel parcheggio la mattina...
Nulla da dire: la partecipazione è stata numerosa e ... variegata!